045 750 1263 | info@studiodaloja.it

Radiologia - Ecografia

Ecografia: la migliore metodica diagnostica non invasiva.

L’ecografia è una metodica innocua, gradita dal paziente, economicamente accessibile. È prevedibile che la medicina del futuro farà un uso sempre più ampio dell’ecografia. La metodica ha progressivamente conquistato pressoché tutti i settori della medicina.
Si tratta di una tecnica diagnostica che attraverso l’applicazione degli ultrasuoni visualizza graficamente gli organi interni, la loro forma e le loro eventuali alterazioni. La frequenza di utilizzo degli ultrasuoni è scelta in funzione del tipo di indagine che si deve eseguire, considerando che frequenze maggiori hanno un maggiore potere risolutivo dell’immagine ma penetrano meno in profondità nell’organismo del paziente. L’Ecodoppler, sempre attraverso l’applicazione degli ultrasuoni, è generalmente indicato per la diagnosi e il controllo delle malattie vascolari, sia arteriose che venose. E’ una metodica non invasiva con la quale viene visualizzato il movimento del sangue nei vasi sanguigni, la forma dei vasi stessi e le eventuali alterazioni delle pareti vascolari. L’Ecocolordoppler è come l’ecodoppler con il “plus” dell’utilizzo del colore, che permette una più precisa individuazione delle aree vascolari con flusso sanguigno anomalo.
L’esecuzione dell’esame ecografico conferisce un importante valore aggiunto alla visita clinica. La visione d’insieme che ne deriva (dati clinici + immagini ecografiche) è superiore alla somma delle informazioni che provengono separatamente. Il clinico che conosce il malato delega i suoi dubbi al collega ecografista, che esegue l’indagine.

Principali indicazioni

  • Ecografie integrate (multi-regionali) nelle principali sindromi cliniche: ipertensione arteriosa, sterilità femminile e maschile, pubertà precoce, disturbi urinari, dolore addominale, politrauma
  • Ecografie mirate ad un quesito: calcolosi della colecisti e vie biliari, colica renale
  • Ecografie nel follow-up, costituite principalmente da patologie croniche e tumorali.